Coro Alpi Cozie

 

http://www.coroalpicozie.it/index.html

Coro Alpino Valsusa

 

http://www.coroalpinovalsusa.it/

Coro Alpi Cozie. Concerto a Bussoleno, 3 marzo 2012

Sabato 3 marzo 2012 alle ore 21,00
Nella Cattedrale di San Giusto a SUSA

http://www.coroalpicozie.it/appuntamenti.html

Fotografie della Val di Susa. Archivoltogallery

GLI ULTIMI  AGGIORNAMENTI  DI  WWW.ARCHIVOLTOGALLERY.COM:  

24/02/12 – Inserita visita fotografica di Susa nelle notti “glaciali” di febbraio 2012, 50 foto

24/02/12 – Inserita visita fotografica di Susa nei giorni “glaciali” di febbraio 2012, 85 foto

24/02/12 – Inserito panorama 360° glaciale dal Parco di Augusto in Susa

28/01/12 – Inserito panorama 360° dal Colle Bercia nei pressi di Sagnalonga (Cesana)

“A la vita!”. Salbertrand, 3 marzo 2012

3 marzo 2012 ore 21:00 | ingresso gratuito
Sede Parco Naturale Gran Bosco – Ecomuseo, via Fontan 1 – SALBERTRAND (TO)
Info per il pubblico: Valsusa FilmfestTel e Fax 011 9644707 – segreteria@valsusafilmfest.it

MARZIA PELLEGRINO E SANDRO GASTINELLI
presentano
“A la vita!”
l’epopea dei boscaioli della valle Ellero, tra manualità perdute,
 funi d’acciaio e carichi sospesi

Ultimo appuntamento della XIV edizione di Cinema in Verticale con i documentaristi Marzia Pellegrino e Sandro Gastinelli, due assidui ospiti della rassegna.
In questa serata i due filmakers presenteranno alla platea “A la vita!”, film documentario sull’epopea dei boscaioli della valle Ellero, tra manualità perdute, funi d’acciaio e carichi sospesi.

Scheda del film
Titolo: “A la vita!”
Un film di Sandro Gastinelli e Marzia Pellegrino
Sceneggiatura, Regia, riprese, fotografia, suono e montaggio: Sandro Gastinelli e Marzia Pellegrino  |  Operatore seconda unità: Ivo Marabotto
Con il contrabbasso di Roberto Chirìaco.
Una coproduzione Studiouno e Comune di Roccaforte Mondovì.
Con Matteo “Barba Ninu” Basso e con Mariano “Gianni” Basso, Franco Mattone, Gianpiero “Piter” Rastello, Flavio Somà, Riccardo Somà, Carlo Unia, Cristian Unia e Paolo Unia.
Durata: 84 minuti – mese/anno di produzione: luglio 2010

Sinossi

Prea, Frazione di Roccaforte Mondovì, Alpi Occidentali del sud-Piemonte.
Il film racconta la storia di un gruppo di amici abili e scaltri nei lavori manuali, che indossando gli stessi vestiti e utilizzando i medesimi attrezzi d’un tempo, vogliono rivivere l’epopea dei buscatiè, i boscaioli, con l’aiuto e l’esperienza del vecchio “Barba Ninu”, l’ultimo dei grandi buscatiè della zona.
L’abbattimento dei faggi e dei castagni, l’allestimento della piazzola di lancio in alto e del battente in basso, il trasporto della fune d’acciaio e il suo tiraggio a mano mediante il tornio appositamente costruito, il lancio del legname a tutta velocità in equilibrio precario sulla corda, il trasporto a valle sulle slitte, la neve, la nebbia… tutto è raccontato attraverso il fluire delle azioni spontanee dei protagonisti, sullo sfondo della Valle Ellero, tra i boschi di Baracco, nel colore e calore della lingua Kyé, variante linguistica del Provenzale Alpino. Il suono è stato registrato completamente in presa diretta. Le determinanti suggestioni musicali giungono da Roberto Chirìaco e dalle corde del suo contrabbasso, anch’esse d’acciaio. Protagonisti sono 9 attori non professionisti, persone residenti nei borghi della valle.

Dichiarazione degli autori
“È il frutto di un percorso creativo intorno alle storie di vita della montagna piemontese – dicono gli autori Sandro Gastinelli e Marzia Pellegrino – che è partito nel 1996 con il nostro primo documentario Parla de Kyé. Quello di A la vita!, è un racconto in qualche modo condizionato dagli incontri fatti in questi anni, quelli con la gente delle nostre montagne, ma soprattutto quelli con altri autori che come noi si dedicano a certo genere documentario. Questa volta abbiamo cercato di descrivere la storia, non troppo attraverso le parole, ma con il tramite del fluire delle azioni e delle attese, dei sentimenti e delle passioni dei protagonisti. Un lavoro completamente diverso dagli altri nostri che l’hanno preceduto”.
 
Sandro Gastinelli e Marzia Pellegrino sono marito e moglie dal 1991. Con il loro matrimonio è nata anche la passione per il racconto attraverso le immagini della gente delle Alpi Occidentali, luogo in cui vivono tra i boschi di castagno di Rosbella di Boves, con 2 figli e soli altri 4 abitanti.
La loro passione diventa presto un lavoro, una ricerca continua sul territorio: per girare i loro film raramente hanno fatto spostamenti di più di un’ora d’auto.
In più di quindici anni di attività hanno realizzato insieme una quindicina di film documentari e di finzione che hanno partecipato ad alcuni fra i più importanti film festival del cinema di montagna, vincendo diversi premi internazionali a Trento, Cervinia, Les Diablerets, Autrans, Lessinia e altri.
La loro filmografia essenziale comprende: “Parla de Kyé” (1997), “Mari, monti e … gettoni d’oro” (1999), “Aiga d’en viage” (2000), “Arriverà il sole” (2001) “Pastres de Sambucanos” (2002), “Marlevar” (2002), “Piròt, en fièt d’en bot” (2003), “A l’avirùn ed l’àibu” (2003), “Marghè marghìer” (2005), “As Parlattë” (2006), “OSSignùr! La montagna assistita” (2008), “Prezzemolo, sensa pile sensa curént elètrica” (2008), “Unaza fort, l’anello forte” (2008, della sola Pellegrino), “Darréire l’ourisoùnt, dietro l’orizzonte” (2009), “Cantòma piàn, ca calo le valanghe” (2010), “A la vita!” (2010).
Nel 2000 si sono “inventati” il Rosbella Film Festenàl, sulla porta di casa loro, “il più piccolo film festival del mondo”, mentre dal 2007 sono direttori artistici della sezione video-cinematografica del Festival della Montagna di Cuneo.

Addetto Stampa: Gigi Piga,  tel. 3480420650, email. ufficiostampa@valsusafilmfest.it

XVI EDIZIONE DEL VALSUSA FILMFEST

SCADE IL 15 MARZO IL TERMINE PER PARTECIPARE ALLA
XVI EDIZIONE DEL VALSUSA FILMFEST
Festival sui temi del recupero della memoria storica e della difesa dell’ambiente
Il tema principale è: “Terre Contese”
Il termine per le iscrizioni è fissato al 15 marzo 2012

Ancora poco più di due settimane di tempo per partecipare al concorso cinematografico della XVI edizione del Valsusa Filmfest – Festival di film e video sui temi del recupero della memoria storica e della difesa dell’ambiente.
Nel sito www.valsusafilmfest.itsono reperibili il bando, la scheda di partecipazione, le informazioni sui premi e sulle sezioni di concorso. Il termine ultimo per le iscrizioni è fissato al 15 marzo 2012 .Il tema principale di questa edizione è “Terre Contese” che lo staff organizzativo descrive così: “ Ci sono terre preziose e terre rare, terre di confine e terre di passaggio. E poi ci sono i tanti utilizzi della terra in concorrenza tra loro: agricoltura e biocarburante, edilizia e paesaggio, allevamento e pannelli fotovoltaici. Anche nell’epoca della società liquida e dell’economia basata sulla finanza, la terra rimane un elemento intorno a cui si concentrano idee, interessi e sensibilità differenti: un’equa distribuzione resta ad oggi un miraggio. Da est a ovest, da nord a sud, ad ogni latitudine e in ogni tempo si è cercata non solo una soluzione per la proprietà della terra ma anche una sintesi spesso difficile tra vocazione della terra e possibilità di vita per i residenti. A Trieste, terra di confine, come in Valle di Susa, terra di passaggio, come a Lampedusa, terra di approdo. E quando la sintesi non si trova, si alza il livello della sfida. Dalla seconda guerra Mondiale il più grande conflitto che ha colpito l’Europa ha interessato i Balcani dove questioni economiche, mascherate dietro differenze etniche e religiose, hanno insanguinato le terre in cui da secoli si incontravano, e scontravano, Oriente e Occidente. Sono passato 20 anni dall’inizio di quel conflitto fratricida” .
Il concorso si articola in 5 sezioni:
Documentari, Le Alpi, Cortometraggi, Memoria Storica e Videoclip Musicali.
Il tema principale “Terre Contese” è obbligatorio solamente per le opere che concorrono alla sezione Documentari con una durata massima di 60’ ; nelle sezioni Cortometraggi (durata massima 30’ ) e Videoclip Musicali (durata massima 6’ ) il tema è libero; la sezione Le Alpi è per filmati sulla montagna e sulla cultura montana (durata massima 60’ ); la sezione Memoria Storica , organizzata in collaborazione con l’ANPI Valle di Susa, è come sempre riservata a opere, della durata massima di 60’ , che intendono consegnare a futura memoria la documentazione di un avvenimento della nostra storia passata e recente.
Continua la collaborazione con il “Museo Diffuso della Resistenza, della Deportazione, della Guerra, dei Diritti e della Libertà” di Torino che ospiterà, il giorno 25 aprile 2012, la proiezione del filmato vincitore della sezione Memoria Storica .

Il Valsusa Filmfest è soprattutto un concorso di film e video sul recupero della memoria storica e sulla difesa dell’ambiente ma non solo: oltre alle proiezioni delle opere in competizione vengono presentati altri filmati fuori concorso e vengono organizzati altri eventi che da 16 anni animano la Valle di Susa caratterizzandola come un luogo aperto all’incontro e al confronto culturale.
L’obiettivo principale del Filmfest è quello di far vedere come le nuove generazioni intendono raccontare i fatti del nostro tempo e della nostra storia attraverso il mezzo cinematografico, creando situazioni ed eventi che aiutino a riflettere e a cogliere gli enormi cambiamenti sociali, culturali e politici di questo inizio di secolo.
La programmazione: tra febbraio e marzo si realizzerà la rassegna “Cinema in Verticale” mentre nell’ultima settimana di aprile si svolgeranno le proiezione delle opere in concorso e gli eventi collaterali, al momento ancora in via di definizione, che riprenderanno il tema principale dell’edizione andando ad arricchire con iniziative artistiche e culturali a 360° la programmazione del Filmfest. “Cinema in Verticale” è una rassegna sui filmati di montagna organizzata dall’Associazione Gruppo 33 di Condove, un’attesa anteprima per tutti gli amanti del cinema di montagna.

Addetto Stampa: Gigi Piga – cell. 3480420650 – Email. ufficiostampa@valsusafilmfest.it

Trofeo Memorial Walter Blasi e voli turistici. Pian del Frais

Frazione San Colombano. Exilles

Da Valle Susa
Da Valle Susa

Biblioteca di Mattie: “Le operette morali” di Leopardi

Venerdi 24 febbraio ore 20.30 presso il salone polifunzionale di Mattie si terrà il secondo appuntamento sul nichilismo radicale “le operette morali” di Leopardi con relatore Flavio Gagnor.

Da Segnalazioni

Oulx. Carnevale 2012

Cinema in verticale 2012

Il Valsusa Filmfest presenta
CINEMA IN VERTICALE

14a Edizione
dal 3 febbraio al 3 marzo 2012
a Bussoleno, Caprie, Condove,
Giaveno, Rivoli e Salbertrand (TO)
Ingressi gratuiti
www.valsusafilmfest.it

Da Segnalazioni


9 appuntamenti con filmati e diapositive su diverse tematiche legate alla montagna e  alla sua cultura presentati e dibattuti con autori, protagonisti ed esperti. Tra gli ospiti Fulvio Mariani, Sandro Gastinelli e Marzia Pellegrino.

Si svolgerà dal 3 febbraio al 3 marzo 2012 in 5 comuni della Valle di Susa, “Cinema in Verticale”, rassegna sul cinema e la cultura di montagna che da 14 anni apre il Valsusa Filmfest,  organizzata dall’Associazione Gruppo 33 di Condove.
Nel corso degli anni la rassegna è diventata un’attesa anteprima del Filmfest e parte integrante del ricco patrimonio culturale della Valle di Susa attraendo in ogni edizione un pubblico molto numeroso e svolgendo anche un’importante funzione di aggregazione e divulgazione culturale… Sono tante le persone che hanno cominciato a interessarvi all’alpinismo e alla montagna in generale grazie alle affascinanti serate di questa rassegna.

Gli appuntamenti di questa edizione, come sempre ad ingresso gratuito, si svolgeranno nei Comuni di Bussoleno, Caprie, Condove, Giaveno, Rivoli e Salbertrand (TO).

La rassegna affronta varie tematiche legate alla montagna come l’esplorazione, l’alpinismo e altri sport legati alla verticalità, la salvaguardia dell’ambiente e delle specie animali, la cultura, la vita e le abitudini di piccole e grandi comunità montane. In ogni appuntamento, oltre alla proiezione di filmati e diapositive, sono presenti ospiti tra autori e protagonisti delle immagini, alpinisti, guide alpine, scrittori ed esperti per dibattere ed attualizzare quanto visto sul grande schermo.

Nel 1999 gli organizzatori del Valsusa Filmfest hanno ideato Cinema in Verticale come sezione indipendente del festival per riservare una particolare attenzione alla montagna, sia perché la Valle di Susa ha una grande tradizione alpinistica, sia perché per loro la montagna riveste significati importanti quali memoria, lavoro, identità, amicizia, fatica, futuro e libertà che meritano considerazione e riflessioni specifiche.

Il Valsusa Filmfest con il concorso cinematografico e gli eventi collaterali si svolgerà dal 30 marzo al 24 aprile 2012. Il termine per partecipare al concorso, di cui una sezione è dedicata a ‘Le Alpi’, è fissato al 15 marzo 2012 e tutte le informazioni si possono trovare in www.valsusafilmfest.it .

Da Segnalazioni

La programmazione
Quest’anno la rassegna non può ospitare personaggi celebri a causa del ridotto budget a disposizione; ciononostante l’Associazione Gruppo 33 è riuscita a creare una programmazione di alta qualità grazie al ritorno di alcuni ospiti delle passate edizioni, al Comune di Condove e alle preziose collaborazioni con il Trento Film Festival, la Scuola di Alpinismo e Sci Alpinismo Carlo Giorda, i CAI di Almese, Rivoli, Giaveno e Bussoleno, l’ANPI sezione Condove-Caprie, il Parco Naturale del Gran Bosco di Salbertrand, il Consorzio forestale Alta Valle Susa.
La storica collaborazione con il Trento Film Festival porterà, il 17 febbraio a Giaveno, la proiezione dei seguenti filmati presentati nel corso dell’ultima edizione (la 59^) del rinomato festival italiano: “Linea continua” di H. Barmasse, D. Levati e G. Berthet, “Carnia Monte Rosa: Il mio mito è Sylvain Saudan” di Giampaolo Penco, “Dire fare arrampicare” di Davide Torri, “L’abbraccio del silenzio” di Elio Orlandi e “Pan Aroma” di Jordi Canyigueral.
Tre serate saranno dedicate alla cultura montana con Sandro Gastinelli e Marzia Pellegrino che presenteranno alcuni loro documentari: il 3 febbraio a Giaveno “Cantòma piàn, ca calo le valànghe”, storie di canto, montagna e amicizia del Gruppo Corale La Baita di Cuneo; il 23 febbraio a Condove “Il sottoscritto, storia di un uomo libero”, la vita di don Aldo Benevelli un prete partigiano, un uomo scomodo; il 3 marzo a Salbertrand “A la vita!”, l’epopea dei boscaioli della Valle Ellero, tra manualità perdute, funi d’acciaio e carichi sospesi.
Due appuntamenti saranno in compagnia di Fulvio Mariani : il 15 febbraio a Rivoli con la proiezione di “Cumbre”, film su Marco Pedrini e la prima ascensione solitaria in giornata della parete est del Cerro Torre e “Scalate d’autore”, le imprese di Mauro Corona, Patrick Berhault e Pierino del Prà; il 16 febbraio a Condove con la presentazione di “Iran – Le genti dei vulcani”, documentario realizzato con Mario Casella sulle montagne iraniane.
Il 10 febbraio a Caprie Mauro Paradisi presenterà “L’urlo del grande Nord”, una cavalcata in bicicletta di 4900 km in 40 giorni da Giaveno a Capo Nord. Il 24 febbraio Giovanni Ballor , uno degli istruttori della sezione CAI di Bussoleno, presenterà “Sopra le nuvole – scialpinismo sulle Alpi, una selezione di filmati ed immagini alla ricerca di discese estreme. Il 2 marzo a Giaveno Dante Alpe , fotografo naturalista e d ex guardiaparco del parco regionale Orsiera-Rocciavrè, presenterà una sua raccolta di fotografie e diapositive intitolate “Animali di montagna” .

Addetto Stampa: Gigi Piga – cell. 3480420650 – Email.  ufficiostampa@valsusafilmfest.it

PROGRAMMA


venerdì 3 febbraio ore 21
GIAVENO – Sede C.A.I. – Piazza Colombatti, 14
Marzia Pellegrino e Sandro Gastinelli presentano
“Cantòma piàn, ca calo le valànghe”
Storie di canto, montagna e amicizia con il gruppo corale La Baita di Cuneo
 
venerdì 10 Febbraio – ore 21
CAPRIE – Centro Polisportivo “ La Sosta ” – Climb Cafè, Via Sacra di S. Michele 3
Mauro Paradisi presenta “L’urlo del grande Nord” – Una cavalcata in bicicletta di 4900 km in 40 giorni da Giaveno a Capo Nord – con B. De Polli e G. Martinacci
 
mercoledì 15 Febbraio   -  ore 21 
RIVOLI – Centro Don Puglisi, via Camandona 10/A, Cascine Vica
Fulvio Mariani presenta “Cumbre” – Marco Pedrini e la prima ascensione solitaria in giornata parete est del Cerro Torre – e “Scalate d’autore”  - le imprese di Mauro Corona, Patrick Berhault e Pierino del Prà
 
giovedì 16 Febbraio   - ore 21
CONDOVE – Cinema Comunale, Piazza del Municipio
Fulvio Mariani presenta “Iran le genti dei vulcani”
Attraverso le montagne iraniane alla scoperta di un paese sconosciuto
 
venerdì 17  Febbraio - ore 21
GIAVENO – Sede C.A.I. – Piazza Colombatti, 14
in collaborazione con Trento Film Festival, 59a ed. 2011, proiezione di:
“Linea continua” di H. Barmasse, D. Levati e G. Berthet
“Carnia Monte Rosa: Il mio mito è Sylvain Saudan” di Giampaolo Penco
“Dire fare arrampicare” di Davide Torri
“L’abbraccio del silenzio” di Elio Orlandi
“Pan Aroma” di Jordi Canyigueral
 
giovedì 23 Febbraio   – ore 21 
CONDOVE – Cinema Comunale, Piazza del Municipio
la sezione ANPI – Condove-Caprie presenta
“Il sottoscritto, storia di un uomo libero” di M. Pellegrino e S. Gastinelli – documentario prodotto dalla Fondazione CRC nell’ambito del progetto Memoria Futura

venerdì 24 Febbraio   - ore 21
BUSSOLENO – SALONE Don Bunino, piazza Cavour
la sezione del CAI di Bussoleno presenta Giovanni Ballor in
”Sopra le nuvole – scialpinismo sulle Alpi” alla ricerca di discese streme
 
venerdì 2 Marzo – ore 21
GIAVENO – Sede C.A.I. – Piazza Colombatti, 14
Dante Alpe – fotografo naturalista presenta
“Animali di montagna” visti da un ex-guardiaparco
 
sabato 3 Marzo – ore 21  
SALBERTRAND – Sede Parco Naturale Gran Bosco – Ecomuseo, via Fontan 1
Marzia Pellegrino e Sandro Gastinelli presentano “A la vita!”
l’epopea dei boscaioli della valle Ellero, tra manualità perdute, funi d’acciaio e carichi sospesi


Addetto Stampa: Gigi Piga – cell. 3480420650 – Email. 
ufficiostampa@valsusafilmfest.it

Orario Treni Torino-Bardonecchia 2012

Scarica immagine – click here

I Sentieri per Rocca Sella

ROCCA SELLA:  Mt 1508 slm

 

 

 

Da Valle Susa

Itinerari di salita:
SENTIERO 1

SENTIERO 2

2° trofeo CAI Chiomonte – Memorial Walter Blais. 26 feb 2012

UFFICIO GARE

Dalle ore 7.30 presso ristorante Rocciamelone, via G.A. Levis Chiomonte (sulla statale). Possibilità di salire in seggiovia da Chiomonte al Pian del Frais (Chiomonte – Frais 15minuti) gratuito per gli atleti. A fine gara si potrà scendere nuovamente in seggiovia o con gli sci, innevamento permettendo, a Chiomonte al Ristorante Rocciamelone per il pranzo e la premiazione previsti dalle 15.00 in poi.

PARTENZA

Partenza in linea ore 10.00 dal Pian del Frais quota 1490m slm

PERCORSO

Pian del Frais 1490 m, salita punta Ciantiplagna m 2849slm, discesa fino al vallone e risalita al Pian Mesdì, discesa sulle piste e arrivo a Pian del Frais (dislivello totale 1600 m circa).

ISCRIZIONI E INFORMAZIONI

Entro le ore 18,00 del giorno 25/02/2012 Tel: Vilmer 338 1248917 – Matteo 329 1359404 – memorial_blais@libero.it Collegandosi al sito www.skialp.it sarà possibile iscriversi, visionare la classifica e vedere le foto della gara.

ATTREZZATURA

Obbligatorio: ARTVA (indossato ed acceso) / PALA / Obbligatorio: ARTVA (indossato ed acceso), PALA , SONDA , CASCO , ABIGLIAMENTO, ZAINO, IMBRACA TURA, LONGE, RAMPONI (controllo tassativo a tutti i concorrenti).

PREMIAZIONI

Premi a sorteggio offerti dall’organizzazione, buoni sconto offerti dal negozio Ski-Alp di Cuorgnè, abbonamento a Il Canavese e 2 iscrizioni gratuite al Etna Marathon 2012 offerte da Mandalatour.

 

 

Link Sito WEB Skialp.it

Serata con Luca Mercalli. 27 gen 2012

Il Gruppo Culturale Villardorese incontra Luca Mercalli.
Venerdì 27 gennaio alle ore 21 presso il Centro sociale comunale di Villar Dora, il meteorologo di “Che tempo che fa” presenterà il suo nuovo libro “Prepariamoci” affrontando il tema della resilienza, ovvero la capacità di adattarsi ad un futuro con meno risorse, meno energie, meno abbondanza… e forse più felicità.

La serata costituirà un’occasione privilegiata per riflettere con l’autore sullo sforzo collettivo necessario in tempo di crisi (economica, ambientale ed energetica) per favorire un reale cambiamento a livello politico e sociale.

Luca Mercalli, torinese, presiede la Società Meteorologica Italiana e dirige la rivista “Nimbus”. Ospite fisso della trasmissione Rai3 “Che tempo che fa”. Cura per “La Stampa” la rubrica di meteorologia e clima.

Venerdì 27 gennaio, ore 21
Centro sociale comunale, via Pelissere 16 – Villar Dora
Ingresso libero

Link fonte